Uzbekistan, sulla via della seta

Uzbekistan, sulla via della seta

25 ottobre – 3 novembre, 2024 (10 giorni / 9 notti)

Partecipanti: minimo 4, massimo 12

 2'650.00

Cassa comune:
+ 100 € da pagare in contanti

Disponibile (ordinabile)

Pagamento unico Pagamento rateale

Descrizione del viaggio

Sconto fino al 30 aprile 2024

Esplora l’affascinante Uzbekistan attraverso la lente della tua macchina fotografica in un viaggio che rivelerà la storia, la cultura e le bellezze senza tempo della regione, incluso il suggestivo lago d’Aral.
Da Samarcanda a Bukhara e Khiva, sarai immerso nella magnificenza delle moschee azzurre, nei mercati vibranti e nelle tradizioni locali uniche. Questo viaggio offre anche un’emozionante visita al lago d’Aral, consentendoti di documentare il suo impatto storico e ambientale. Cattura paesaggi desertici, bazar vivaci e architetture islamiche millenarie, creando fotografie che raccontano storie di cambiamento e resilienza. Scopri la vastità di questa terra con un’esperienza autentica e approfondisci la comprensione della storia e della natura della regione attraverso la tua arte fotografica.

Paese/i: Uzbekistan

Viaggio fotografico in Uzbekistan

Giorno 1 – Partenza

Volo in serata da Milano con scalo a Istanbul.
Viaggio notturno in aereo.

Giorno 2 – Tashkent

Arrivo all'aeroporto internazionale di Tashkent di mattina. Le formalità d'ingresso, controllo passaporti e ritiro bagagli, durano circa un'ora.
Durante la giornata visita dei principali punti di interesse della capitale: la chiesa cattolica romana, la chiesa evangelica luterana, il complesso Hazrati Imam, che si trova nella città vecchia, all'interno dei quartieri con le vecchie case di argilla e daub che hanno subito il terremoto del 1966, dove si trova anche il mausoleo Kaffal Shoshi; la madrasa medievale Kukeldash e il vicino bazar Chorsu, il più noto mercato di Tashkent, impressionante sia all'interno che all'esterno, il suo enorme carapace color acquamarina fa da scenario al viavai quotidiano di migliaia di acquirenti alla ricerca degli ingredienti più freschi. Durante la giornata non può mancare la visita alla metropolitana di epoca sovietica e l'Hotel Uzbekistan uno degli iconici edifici in stile brutalista.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione.

Giorno 3 – Tashkent - Nukus - Lago d'Aral

Trasferimento in aeroporto locale la mattina presto, volo per Nukus con arrivo in mattinata e trasferimento in hotel.
Partenza per il Lago d'Aral, che un tempo era il quarto lago più grande del mondo, alimentato dalle abbondanti acque dei fiumi Amu Darya e Syr Darya. Negli anni '60 e '70, l'agricoltura si è sviluppata e l'Uzbekistan è diventato un importante esportatore di cotone. Il rovescio di questo sviluppo è stato il prosciugamento del Lago d'Aral e l'estrema salinità del suolo e dell'acqua, che hanno portato a numerosi problemi ambientali e demografici nella regione.
Si raggiunge Muynak, l'antico porto del lago d'Aral nel nord del Karakalpakstan. Qui si trovano i relitti delle navi, testimoni silenziosi della tragedia del lago d'Aral. Pranzo in un bar locale.
Nel pomeriggio, si continua il percorso verso il campo, facendo una sosta fotografica sull'altopiano di Ustyurt per ammirare lo spettacolare scenario.
Arrivo al campo di yurte alla fine della giornata. Cena barbecue intorno al fuoco.
Pernottamento in yurta, la tipica tenda dei nomadi mongoli.
Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena.

Giorno 4 – Lago d'Aral - Nukus

Si consiglia di alzarsi all'alba per scattare splendide foto del Mare d'Aral. Colazione nel campo di yurte. Ritorno a Nukus, con alcune visite durante il percorso, la prima delle quali è la necropoli di Mizdakhan, un antico cimitero situato vicino alle rovine della fortezza di Gaur Kala (IV-III secolo a.C.). Si prosegue verso Gaur Kala (fortezza pagana), che era una città zoroastriana con una cittadella, un altare del fuoco e un grande cimitero nelle vicinanze. Anche dopo l'invasione araba e la diffusione dell'Islam, la città fu abitata fino al XIV secolo e la gente continuò a seppellire i propri cari a Mizdahan, ritenendo il luogo sacro.
Pranzo in un bar locale. Arrivo a Nukus e trasferimento in hotel.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione.

Giorno 5 – Nukus - Khiva

Escursione mattutina al museo Savickij (Museo Statale delle Arti della Repubblica di Karakalpakstan) che ospita una collezione unica di antichità della Corasmia (Khorezm) e del Karakalpakstan, opere d'arte uzbeke e la seconda più grande collezione d'arte russa d'avanguardia dopo il museo Russo di San Pietroburgo. Il fondatore del museo Igor Savickij, ha dedicato la sua vita a raccogliere le migliori opere di artisti contemporanei. Negli anni Settanta si trattava di un atto coraggioso, poiché queste collezioni erano considerate propaganda antisovietica.
Trasferimento a Khiva, durante il percorso si visita Ayaz Kala e Toprak Kala, fortezze del periodo Kushan dell'antica Khorezm, un tempo potenti fortezze di frontiera che proteggevano gli abitanti dalle incursioni delle tribù nomadi. Le fortezze furono costruite nel IV-VII secolo a.C., quando Khorezm ottenne l'indipendenza. Le fortezze sono situate abbastanza vicine tra loro sulle colline e i visitatori possono fare un breve tour delle fortezze monumentali, che ora sono coperte dalla sabbia. Arrivo a Khiva e trasferimento in hotel.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione.

Giorno 6 – Khiva - Bukhara

Partenza alla scoperta della città interna di Khiva, una vera e propria città-museo a cielo aperto.
Il nostro tour prevede la visita  di Ata-Darvaza, la porta principale di Itchan Kala, cittadella fortificata di Khiva e della massiccia fortezza Kuhna Ark; le madrase di Muhammad Rahim Khan e di Muhammed Aminhan; per proseguire con il minareto Kalta Minor, la madrasa di Allakuli Khan e il palazzo Tosh-hovli, sede dell'harem di 40 concubine.
La visita prosegue con il caravanserraglio e Tim (bazar coperto) di Allakuli Khan, le porte di Pahlavon Mahmud, i mausolei di Sayid Alauddin e di Pahlavon Mahmud, il minareto e la madrasa di Islam Khodja, la moschea e il minareto Jami.
Trasferimento alla stazione ferroviaria di Urgench. Treno notturno per Bukhara con arrivo poco dopo la mezzanotte, trasferimento in hotel.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione.

Giorno 7 – Bukhara - Samarkand

Cominciamo il nostro tour a piedi della città vecchia di Bukhara, che ha conservato la sua atmosfera medievale grazie alle sue strade strette, ai monumenti stupendi e ai mercati pittoreschi. Il nostro tour inizia con il mausoleo di Ismail Samani; proseguiamo con il mausoleo Chashma Ayub e poi la massiccia Ark di Bukhara, fin dai tempi più antichi era la residenza fortificata dei governanti di Bukhara, vi si trovava di tutto: palazzi, templi, caserme, uffici, la zecca, magazzini, laboratori, stalle, un arsenale e persino una prigione; per raggiungere la moschea di Bolo Hauz.
Nel pomeriggio, visita al complesso religioso Po-i-Kalyan, che ospita la madrasa Mir-i Arab (1535), la moschea Juma (1514) e il minareto Kalon, costruito dal sovrano karakhanide Arslan Khan nel 1127, uno dei simboli della città.
Gli amanti dello shopping apprezzeranno una passeggiata tra le cupole dei mercanti, dei cambiavalute e dei gioiellieri, e una passeggiata nel mercato coperto Tim Abdul Khan (XVI secolo). La tappa successiva è la moschea Maghoki-Attar (IX secolo), una delle più antiche mosche sopravvissute in Asia centrale (risalente al IX secolo, ricostruita nel XVI secolo) fu costruita al posto del tempio degli adoratori del fuoco, i portali dell'edificio sono un vero capolavoro di decorazione architettonica. Passeggiata nel quartiere ebraico e visita alla sinagoga. Concludiamo la giornata nel Lyab-i Huaz, considerato il centro della Città Vecchia, significa "complesso vicino alla piscina" (howz è la piscina centrale dell'architettura persiana), questo complesso ha tre strutture monumentali: la madrasa Kukeldash (XVI secolo), costruita da Abdullah II, all'epoca la più grande scuola islamica dell'Asia centrale, la madrasa di Nadir Devanbegi (XVI secolo), nata come caravanserraglio, fu ricostruita per ordine del sovrano Imam Quli Khan e trasformata in madrasa, e la Khanqah di Nadir Divanbegi (XVI secolo) e la famosa statua di Nasreddin Khoja, famosa figura favolistica del folklore islamico dai Balcani alla Cina.
A metà pomeriggio trasferimento alla stazione per prendere il treno ad alta velocità per Samarcanda. Arrivo alle 17:30 a Samarcanda e trasferimento in hotel.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione.

Giorno 8 – Samarkand

Al mattino si scopre Samarcanda, perla d'Oriente e crocevia della Via della Seta, con la famosa piazza Registan, il cuore dell'antica città di Samarcanda, composta da tre madrase favolosamente decorate (Ulugh Beg, Sher-Dor e Tilya Kori). Il tour prosegue con la visita al mausoleo Gur-e Amir, luogo in cui sono stati sepolti Tamerlano e i suoi discendenti, con la sua cupola a coste blu e gli interni riccamente decorati, dove si trova anche il più grande pezzo di giada del mondo.
Nel pomeriggio, visiteremo i resti dell'osservatorio di Ulugh Beg, costruito nel XV secolo, e il suo enorme sestante, che permetteva ai nostri antenati di contemplare le stelle e creare una mappa del cielo stellato. La giornata si conclude con la visita al mausoleo di San Daniele, grande profeta e protettore della città. È un luogo di pellegrinaggio per tre fedi mondiali.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione.

Giorno 9 – Samarkand

Continuiamo il nostro affascinante tour di Samarcanda con la visita alla necropoli di Shakh-i-Zinda, conosciuta come la "città dei morti" e composta da numerosi mausolei, i più antichi dei quali risalgono all'XI secolo, luogo di sepoltura di reali e nobili, la sua costruzione fu affidata ai migliori architetti del passato. Escursione alla moschea di Bibi-Khanym (costruita tra il 1399 e il 1404), una delle più note attrazioni architettoniche dell'Asia centrale risalente all'epoca di Tamerlano. Si prosegue verso il bazar Siyob, il più antico bazar di Samarcanda, con la sua particolare atmosfera e l'ampia gamma di prodotti.
Trasferimento alla stazione per prendere il TAV per Tashkent con arrivo in prima serata e trasferimento in hotel.
Pernottamento in hotel.
Pasti inclusi: colazione. 

Giorno 10 – Ritorno

Trasferimento all'aeroporto di Tashkent di mattina.
Volo di ritorno con scalo a Istanbul e arrivo a Milano nel tardo pomeriggio.

  • Coordinatore parlante italiano
  • Guida di accompagnamento durante il viaggio in Aral
  • Guida locale parlante italiano (5 escursioni standard), si prega di notare che a Khiva non ci sono guide parlanti italiano
  • Alloggio in strutture 3 stelle o similari, con sistemazione in camera doppia/matrimoniale (7 notti)
  • Alloggio in yurta (1 notte)
  • Colazione tutti i giorni (8), un (1) pranzo e una (1) cena
  • Biglietto aereo per il volo nazionale Tashkent - Nukus in classe economica
  • Biglietto per il treno notturno Khiva - Bukhara in seconda classe (scompartimento a due cuccette)
  • Biglietto di TAV Urgench - Bukhara in classe economica
  • Biglietto di TAV Bukhara - Samarcanda in classe economica
  • Biglietto di TAV Samarcanda - Tashkent in classe economica
  • Tutti i trasferimenti secondo il programma in comodi trasporti di classe turistica, compresi i trasferimenti dall'aeroporto e dalle stazioni ferroviarie
  • Biglietti d'ingresso (per tutti i siti elencati nel programma)
  • Cassa comune
  • Trasporto per il tour a piedi a Khiva e Bukhara
  • Biglietti aerei A/R per l'Uzbekistan
  • Visto
  • Tutti i pasti non menzionati
  • Tutte le bibite alcoliche e analcoliche
  • Assicurazioni (obbligatorie)
  • Spese personali
  • Mance
  • Supplemento camera singola
  • Quanto non espressamente indicato
  • Spese del team
  • Permessi per foto e video nei luoghi storici (dove necessari)

  • La cassa comune va pagata in contanti al coordinatore il primo giorno.
Peru © Marco Cortesi

Cosa aspetti?
Iscriviti e risparmia 100€!

Potrai rimanere aggiornata/o su tutte i nuovi viaggi, ricevere promozioni e speciali codici sconto riservati solo ai nostri fedeli abbonati...

...e come regalo di benvenuto riceverai un buono sconto del valore di 100€ per il tuo primo viaggio!




L'iscrizione è stata salvata con successo!

Share This